Home RUBRICHERECENSIONI MONSTER ENERGY SUPERCROSS 2

MONSTER ENERGY SUPERCROSS 2

da admin

A cura di Valerio Turrini

8 FEBBRAIO 2019 |
Genere
Piattaforma
Sviluppo
Publisher
Simulazione
PS4-Xone-PC-NSW
Milestone
MIlestone

Le emozioni della Supercross sono Made in Italy!
La bandiera italiana sventola alta nel mondo dei videogiochi quando si parla di racing motociclistici

L’orgoglio nazionale grazie all’ottimo lavoro di Milestone, la software house milanese che negli anni ha curato i videogiochi dedicati alla Superbike e alla MotoGP, passando per RIDE (un seguito spirituale di quel che fu Tourist Trophy di Polyphony) e MXGP, il videogioco ufficiale del campionato di Motocross, senza dimenticarci il gioco ufficiale dedicato al nostro orgoglio italiano Valentino Rossi, che a tutt’oggi risulta essere l’esperienza più completa e ricca di contenuti mai creata da Milestone.

Il salto alla Supercross viene quasi naturale viste le similitudini con la Motocross già trattata da Milestone ed ecco qui che arriva Monster Energy Supercross, il gioco su licenza della seguitissima disciplina che mira ad offrire gare più frenetiche e spettacolari rispetto alla Motocross, ma è anche più impegnativo per i piloti.
Dopo un primo capitolo che ha gettato le basi per la nuova struttura di gioco e ha permesso a Milestone di migliorare la propria dimestichezza con l’Unreal Engine 4, arriva ad un anno di distanza Monster Energy Supercross 2, un gioco che mira a correggere e ad ampliare l’offerta già buona presentata dal primo capitolo.
In Monster Energy Supercross 2 troviamo delle migliorie su tutta l’offerta già presente nel primo, a partire dalla modalità carriera che ci permetterà di creare il nostro alter ego virtuale e di iniziare la nostra carriera nel mondo delle Supercross, partendo dalle categorie inferiori con le moto 250SX fino ad arrivare alle 450SX, la massima serie di questa disciplina.
Durante la nostra carriera avremo non solo il compito di gareggiare e conquistare la fama, ma anche quello di gestire i vari impegni che un pilota di Supercross può avere, primo fra tutti gli sponsor, che come nel primo capitolo dovremo scegliere in base ai premi che ci offriranno e gestire nel nostro calendario, per partecipare agli eventi organizzati da loro.
L’offerta degli sponsor è stata ampliata e livellata nei premi, in maniera da evitare la rapida scalata che si verificava nel primo Monster Energy Supercross, dove con poco tempo ci ritrovavamo con budget altissimi che ci permettevano di potenziare immediatamente la modo al massimo.
In Monster Energy Supercross 2 la situazione sarà un po’ meno agevolata, con premi minori che ci richiederanno più tempo prima di poter potenziare in scioltezza tutti i componenti della moto e dominare le gare.
Ovviamente non basta avere la moto più potente per vincere il campionato perché i circuiti della Supercross richiedono tanto impegno e dimestichezza con il genere per poter essere affrontati senza sudare.
Sia per la 250SX che per le 450SX, i circuiti sono impegnativi, ricchi di avvallamenti, salti, curve a gomito e le possibilità di cadere e rovinare una gara fino ad ora perfetta sono molteplici.
Sulle collisioni purtroppo la situazione non è migliorata di molto rispetto a Monster Energy Supercross e a MXGP 3; la poca credibilità degli impatti e delle animazioni negli incidenti è ancora un tallone d’Achille per Milestone, ma l’Unreal Engine 4 si comporta benissimo nel resto delle situazioni, con animazioni fluide e credibili che si legano perfettamente in base ai nostri comandi e che risultano di alta qualità anche per i piloti controllati dalla CPU.
Una novità nelle modalità di gioco è l’arena Compound un’ambiente open world che ci permetterà di allenarci liberamente e migliorare le nostre qualità, un po’ come accadeva nel Ranch di Valentino Rossi.
A livello di impatto grafico il gioco non fa un enorme salto di qualità rispetto al primo, ma comunque ci troviamo di fronte ad un gioco sviluppato su Unreal Engine 4 che aveva già mostrato i muscoli con il primo capitolo e che era difficile migliorare a vista d’occhio. Monster Energy Supercross 2 migliora tutti quei dettagli che non andavano bene nel primo, tra cui framerate più stabile, caricamenti più veloci, migliore gestione dei salti rispetto al primo capitolo e come sempre una buona cura nelle texture di moto e circuiti, senza dimenticare il vasto editor di circuiti introdotto nel primo capitolo che si ripresenta aggiornato in questo Monster Energy Supercross 2 e che promette diverse ore di divertimento ai più creativi.

 

 Galleria immagini 


 Trailer 


 

leggi anche ...