Home RUBRICHERECENSIONI ASSASSIN’S CREED ODYSSEY

ASSASSIN’S CREED ODYSSEY

da admin

 

5 OTTOBRE |
Genere
Piattaforma
Sviluppo
Publisher
Azione
PS4 -Xone – PC
Ubisoft
Ubisoft

Mercenari, eroi, guerre e cospirazioni nel nuovo capitolo della saga
Narrami, o musa, dell’eroe multiforme, che tanto vagò, dopo che distrusse la Rocca sacra di Troia: di molti uomini vide le città e conobbe i pensieri, molti dolori patì sul mare nell’animo suo, per riacquistare a sé la vita e il ritorno ai compagni.
Inizia così il proemio dell’Odissea, l’epico poema di Omero dove vengono narrate le (dis)avventure dell’eroe dal multiforme ingegno, Odisseo o, come meglio conosciuto, Ulisse.
I motivi che ci hanno spinto ad aprire la recensione con queste parole sono proprio da ricercarsi nelle stesse: Assassin’s Creed Odyssey è infatti la storia dell’odissea personale di un mercenario, Alexios o Kassandra, in base al sesso che sceglierete all’inizio per affrontare l’esperienza di gioco, il quale dovrà fare luce sulla propria identità e sulle proprie origini. Per farlo, dovrà necessariamente diventare parte attiva, schierandosi, nella guerra del Peloponneso, che vede contrapporsi le principali città stato dell’antica Grecia, e diventando l’eroe in grado di sovvertire l’ordine segreto che, nell’ombra, tira di nascosto le fila.
Assassin’s Creed Odyssey è il nuovo capitolo della fortunata saga di Ubisoft che, dopo l’ottimo Origins dello scorso anno, propone quest’anno un setting del tutto nuovo, e decisamente affascinante, come quello del mondo ellenico dell’antica Grecia. All’interno del mondo di gioco troviamo racchiusi tutti gli aspetti positivi già visti negli ultimi episodi della serie, ampliati ed evoluti ulteriormente ma, anche, pieni di interessanti novità, tutte perfettamente in linea con la nuova ambientazione.
Nei panni di Alexios o Kassandra partiremo dall’isola di Cefalonia – che, guarda caso, è l’isola proprio di fianco ad Itaca, la casa di Ulisse – alla ricerca della nostra famiglia d’origine. La prima cosa che salta subito all’occhio è la vastità della mappa del mondo di gioco: Assassin’s Creed Odyssey è uno degli open world più grandi che vi capiterà di giocare in questo periodo. Mondo di gioco che offre tantissime attività: oltre alle missioni principali legate alla storia, che andranno ovviamente seguite consequenzialmente per portare a termine il gioco, ci saranno moltissime attività secondarie, come missioni per guadagnare qualche dracma da poter poi reinvestire per migliorare la propria attrezzattura, orientando di fatto il genere da un action “puro” ad un action GDR vero e proprio. Questa trasformazione del gameplay era iniziata già l’anno scorso con Origins, generando una schiera unanime di consensi per una serie che iniziava a sentire un po’ il peso degli anni, quantomeno nel gameplay che aveva bisogno di una decisa sterzata. Trasformazione che a conti fatti ha avuto un impatto decisamente positivo, e che trova in Odyssey una forma ancora più affinata e migliorata rispetto al predecessore.
Ci troviamo infatti di fronte ad alcune soluzioni già implementate in altri grandi giochi, come The Witcher 3 o nella serie Fallout, e nella modalità esplorazione – attivabile all’inizio della nostra avventura – questo cambiamento si noterà in maniera decisamente più marcata, non avendo praticamente indicatori che andranno ad indicarci le missioni, principali o meno, sulla mappa di gioco. Incentivare l’esplorazione libera, così come introdurre i dialoghi a scelta multipla per la prima volta nella serie, è un ulteriore, decisa, virata verso una struttura di gioco che vuole gradualmente differenziarsi dal passato.
Un altro degli aspetti fondamentali nell’esperienza di gioco di Assassin’s Creed Odyssey è senza dubbio il combat system che, per quanto parta dalle solide basi dei precedenti ed elimini fondamentalmente la lama celata dalle armi a disposizione, qui sostituita dalla lancia di Leonida, riesce a migliorare ulteriormente la sua struttura, implementando ad esempio delle battaglie campali che si potranno attivare soddisfacendo determinate condizioni.
Potremo anche partecipare a questi combattimenti schierandoci per la fazione a noi più congeniale: durante gli scontri, il nostro obiettivo principale sarà quello di sconfiggere i comandanti nemici, così da portare la fazione scelta alla vittoria e guadagnare ricompense in termini di armature ed armi rare, oltre ovviamente a fare incetta di punti esperienza utili a sbloccare nuove abilità nel relativo albero. Con questi punti potremo dunque customizzare come meglio preferiamo le abilità del nostro personaggio, sviluppandone i rami relativi alle abilità da combattente, assassino o, in alternativa, propendendo per lo sviluppo delle abilità del combattimento a distanza. Oltre al combattimento via terra, tornano anche i divertentissimi combattimenti navali dove, grazie alla conformazione territoriale della penisola ellenica, fatta di insenature e piccoli golfi naturali, potremo battagliare abilmente anche contro le navi più forti.
Tecnicamente parlando, Assassin’s Creed Odyssey mostra un comparto tecnico di tutto rispetto, molto ispirato: la grafica è gestita da AnvilNext 2.0, il motore proprietario di Ubisoft, qui decisamente in gran forma. I colori ed i giochi di luce sono una gioia per gli occhi e danno il meglio di loro in 4K, mentre il reparto sonoro, oltre alla campionatura dei suoni ambientali, degli effetti sonori ed un doppiaggio in italiano tutto sommato molto buono, offre anche, nelle fasi esplorative, un insieme di voci in greco, così da favorire al meglio l’immedesimazione e l’immersione nel mood di gioco. In conclusione, Assassin’s Creed Odyssey rappresenta la naturale evoluzione di quanto buono visto nel precedente Origins. Forte di un’ambientazione affascinante, un mondo di gioco enorme e liberamente esplorabile, di una trama molto interessante ed un pacchetto ludico di livello, Assassin’s Creed Odyssey regalerà ore e ore di divertimento a chiunque partirà con Alexios o Kassandra, decidendo di accompagnarli nella loro personalissima Odissea.

A cura di Federico Baglivo

 Galleria immagini 


 Trailer 


 

potrebbero interessarti anche

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie OK Ulteriori info