Theros: Oltre la Morte

“Theros: Oltre la Morte” è l’ottantatreesima espansione di Magic the Gathering. Rilasciato il 24 gennaio, il set è composto da 254 carte. L’espansione riprende le maggiori tematiche mostrate nel “Blocco Theros”. Rivediamo il ritorno: dei permanenti con il doppio tipo incantesimo, delle abilità “Devozione” e “Costellazione”. È presente anche la meccanica “Eroismo”, ma questa volta è senza denominazione. Tra le novità sono stati inseriti nuovi incantesimi “Saga” e l’abilità “Fuga”. Quest’ultima abilità permette di rigiocare le carte dal cimitero, esiliando un determinato numero di altre carte e pagando il costo di mana

Sul piano della storyline, “Theros: Oltre la Morte” riparte dai fatti narrati in “Viaggio Verso Nyx”. Con la morte di Xenagos, dall’Oltretomba di Theros torna la dea Klothys.
Il suo ritorno è un evento straordinario, perché è la dimostrazione che si può tornare dal mondo dei morti. La planeswalker Elspeth Tirel, che è intrappolata in quel mondo spirituale, vuole sfruttare l’occasione per tornare in vita e continuare la sua missione.
Tuttavia, senza alcuna spiegazione apparente, il planeswalker Ashiok vuole ostacolarla…
Ma andiamo al cuore dell’espansione: l’analisi delle carte migliori! Iniziando dalle ristampe, vediamo il ritorno di due carte famose in Pauper: “Pellegrina di Eliod” che ci permette di recuperare un’aurea dal grimorio, “Mercante Grigio di Asfodelo” che è un classico per fare danni consistenti nel “Mono Black Control”.
Tra le ristampe rare, vediamo il gradito ritorno di: “Tutore Idilliaco” che è il tutore perfetto per gli incantesimi e il ritorno delle cinque “Scry Lands” dei colori amici. Sono graditi ritorni, tornano molto utili in Standard e Brawl.
Tra le comuni inedite, possiamo notare carte che torneranno utili in Pauper e in Standar.
Vediamo: “Inviato Trascendente” (che diminuisce il costo di lancio delle auree), “Eroe del Branco” (che potenzia il proprio esercito di creature aggressive o gli sciami), “Sete di Significato” (un buon peschino per i deck combo con molti incantesimi), “Libagione di Farika” (un buon removal per lo Standard), “Catoblepa di Soffio Avvizzente” (altra buona creatura removal per i “Mono Black Control” di Pauper) e “Danzatrice del Boschetto di Skola” (una nuova carta di supporto per i deck “Dredge” o che interagiscono con i cimiteri).
Anche le non comuni inedite possiedono carte molto interessanti. Vediamo: “Daxos, Benedetto dal Sole” (ottima creatura che potenzia gli archetipi “Life”), “Vortice di Negazione” (un nuovo counter contro gli archetipi “Storm”), “Trascinare nell’Ade” (nuovo removal per i “Mono Black Control”), “Filatrice del Destino” (creatura che protegge dai counter) e “Intuizione Sconcertante” (un’ottima aurea per gli archetipi “Bant Auras”).
Ci sono molte rare inedite a cui dare una possibilità nel gioco competitivo.
Vediamo “Arasta della Ragnatela Infinita” (creatura leggendaria interessante, che ricorda “Ishkanah, Vedova del Cimitero”), “Cancellazione di Ashiok “(un counter alternativo, che funge da blocco per le magie avversarie), “Driade del Boschetto di Ilysa” (versione alternativa di “Azusa, Smarrita ma Cercatrice”), “Divorare fino all’Estinzione” (il removal che diventerà d’obbligo in molti deck di Standard), Apparizione dell’Ostruzione (creatura da “Hatebear” contro i planeswalker, tornerà utile contro l’archetipo “Superfriend”), “Elspeth Vince la Morte” (la versatilità fatta carta, torna particolarmente utile nei “Midrange” o nei “Superfriend”), “Galya della Danza Interminabile” (omettendo l’abilità da lord per il “Satyr Tribal”, che lascia il tempo che trova, torna molto utile per pescare nei deck “Aggro” e simili), “Lamia Profanasepolcri” (nuova carta che potenzia gli archetipi che giocano di cimitero), “Kunoros, Segugio di Atreo” (una piccola bomba anti-cimitero, sarà d’obbligo in molte sideboard), “Dedalo di Skofos” (“Labirinto di Ith” in versione bilanciata, troverà spazio negli archetipi “Control”), “Campionessa di Setessa” (una bomba per i “Bant Enchantress”), “Taranika, Veternata di Akros” (una versione alternativa di “Geist di San Traft”), “Oracolo di Thassa” (condizione di vittoria alternativa nei “Mono Blue”), “Devastare il Cielo” (“Ira di Dio” in versione alternativa, che fa anche pescare), “Ira di Tempesta” (“Ira di Dio” rossa, che colpisce creature e planeswalker.
Il rosso aveva bisogno di una carta così, diventerà d’obbligatoria per il colore), “Lancia delle Tenebre” (equipaggiamento bomba che in Commander smonta equipaggiamenti classici come “Stivali Piedelesto” e “Corazza di Darksteel”), “Loto di Nyx” (un nuovo motore di mana capace di generare ondate di mana, specialmente nei monocolore) e il “Ciclo degli Interventi” (cinque magie con doppia scelta, la seconda ha sempre il doppio dei valori. Sono molto versatili).
Infine, le sedici rare mitiche di “Theros: Oltre la Tomba” sono: “Eliod dalla Corona Solare” (la nuova versione di Eliod potenzia gli archetipi Life, rende tutte le creature dei potenziali “Compagno di Ajani”), “Elspeth, Nemesi del Sole” (la nuova versione di Elspeth non ha abilità incisive, è un supporto per “Weenie” e “Midrange”, si può rigiocare più volte), “Thassa, Abitante degli Abissi” (sorprende la nuova Thassa perché consente di blinkare più volte le proprie creature, potrebbe tornare utile negli “Azorius Midrange” e simili), “Kiora Beffa la Dea del Mare” (una bomba per i “Blue Control”, in Commander troverà molto spazio), “Erebos dal Cuore Tetro” (il nuovo Erebos supporta gli archetipi “Suicide” e “Midrange”, è un buon connubio da peschino e removal creature avversarie), “Purforos dal Sangue di Bronzo” (il nuovo Purforos ha un “Attacco a Sorpresa”, ma in versione più equilibrata), “Bue di Agonas” (ha un potenziale negli archetipi “Madness”, “Dredge” e simili), “Nylea dagli Occhi Acuti” (la nuova Nylea è perfetta nei “Midrange”, che permette di giocare facilmente creature grandi e rimpolpa il cimitero), “Antico Germoglio di Nyx” (perfetto in Commander per abbondare di mana), “Atreo, Velato dal Sudario” (disponibile solo per il Buy-a-Box.
Il nuovo Atreo nei Midrange permette di rigiocare le proprie creature), “Klotys, Dea del Destino” (nuova dea molto versatile, che può esser giocata su più fronti.
Possono giocarla i “Gruul Aggro/Madness”), “Kroxa, Titano della Fame Mortale” (è molto potente per controllare e punire l’avversario), Uyro, Titano dell’Ira della Natura (è una versione potenziata di “Spirale di Crescita”), “Polikranos, Senza Vincoli” (il nuovo Polikranos è decisamente grande, specialmente se si gioca con “Fuga”), “Ashiok, Ispiratore degli Incubi” (il nuovo Ashiok è da giocare nei “Dimir Control”, permette di lanciare le carte esiliate degli avversar) e “Calix, Mano del Destino” (nuovo planeswalker che agisce esclusivamente sugli incantesimi, è da testare nei vari archetipi “Enchantress”).
È bello vedere la perseveranza di Wizards, che non ha rinunciato a migliorare un’idea partita male. Ci sono carte molto potenti, che entreranno senza problemi nel gioco competitivo, altrettanto discorso vale per le meccaniche proposte.

  • magic world
a cura di Marco Grande Arbitro

a cura di Marco Grande Arbitro

leggi anche...

Pioneer

Un nuovo formato che rende il gioco di carte ancora più interessante Questo nuovo formato nasce con lo scopo di…

Pioneer

Un nuovo formato che rende il gioco di carte ancora più interessante Questo nuovo formato nasce con lo scopo di…

le altre rubriche