a cura di Federico Baglivo

a cura di Federico Baglivo

quella in arrivo si prospetta come una delle estati più infuocate ed interessanti nel panorama del mercato videoludico, grazie alla preziosa serie di videogiochi in arrivo nei mesi di giugno e luglio con la complicità dei molti rinvii

la grande sbornia estiva

Ragazzi, oramai ci siamo quasi, l’estate sembra davvero essere alle porte. Le giornate si sono allungate, le temperature hanno iniziato a salire gradualmente e persino le persone hanno iniziato ad uscire di casa alla ricerca di una normalità che sembrava oramai un miraggio.
Purtroppo, i tempi non sono ancora del tutto maturi per ritornare effettivamente alla vita di prima e, quindi, per avere una percezione di stagione estiva vera e propria ci toccherà attendere fino all’inizio di giugno, periodo in cui saremo liberi – si spera, sempre e comunque con le dovute precauzioni – di spostarci verso una località di villeggiatura per rinfrancare il nostro spirito sulla riva di uno dei nostri mari.
Insomma, abbiamo certamente bisogno di normalità, sotto questo punto di vista. Quella stessa normalità che, però, per quest’anno non si applica al nostro passatempo preferito: i videogiochi.
D’altronde, per quanto ci stiamo sforzando di ritrovare una normalità che al momento è quanto mai complesso raggiungere, vien da sé che la stagione estiva alle porte sia comunque una stagione estiva diversa da tutte le altre e, fortunatamente, per quest’anno, questa cosa si riflette positivamente anche sul livello – e la quantità – di uscite di peso nel mondo dei videogiochi, tra cui spiccano in particolar modo titoli del calibro di The Last of Us: Part II, Ghost of Tsushima, F1 2020, Paper Mario.

The Last of Us: Part II
Si parte in pompa magna, il prossimo 19 giungo, con l’arrivo nei negozi dell’attesissimo secondo capitolo della serie survival di Naughty Dog.
The Last of Us: Part II promette di ridefinire nuovamente lo standard narrativo dei giochi d’azione, grazie alla sua ricerca maniacale del perfetto connubio tra gioco e racconto.
La storia inizia cinque anni dopo la fine del precedente. Ellie e Joel si sono stabiliti nel Wyoming, in una comunità in cui cercano un minimo di quiete, le minacce rappresentate da infetti e disperati vari sono sempre in agguato.
Pur essendo stato vittima di numerosi attacchi, diversi leak relativi alla trama del gioco – alcuni anche decisamente gravi – siamo certi che The Last of Us II sia uno degli esponenti migliori per inaugurare una stagione estiva videoludica all’insegna del cambiamento.
Sword Art Online: Alicization Lycoris
Da giugno si passa velocemente al mese successivo, ricco di novità e prodotti interessanti.
Il primo in ordine temporale d’uscita è Sword Art Online: Alicization Lycoris. Ambientato nel mondo virtuale di Underworld e tratto da una delle serie anime più famosi ed influenti del mondo, il nuovo gioco di Sword Art Online accompagnerà il giocatore durante l’arco narrativo di Alicization, in un JRPG di stampo action in cui vestiremo i panni di Kirito.
F1 2020
Se invece siete super appassionati di motori e di sport motoristici in generale, nello stesso giorno di Sword Art Online sarà disponibile anche F1 2020. Il titolo su licenza FIA ci permetterà, come al solito, di prendere parte al campionato mondiale di Formula 1.
Una delle aggiunte più interessanti – e su cui non vediamo l’ora di mettere le mani sopra – è senza dubbio la così detta modalità “Il Mio Team”, che consentirà ai giocatori di creare il proprio personale team di F1, con cui partecipare al campionato programmato, in una nuovissima esperienza manageriale capace di offrire un nuovo punto di vista sul mondo della Formula 1.
Apprezzabile il tributo al campionissimo Michael Schumacher con l’edizione dedicata.
Paper Mario: The Origami King
Ad una settimana di distanza da F1 2020 ecco arrivare un altro binomio di titoli interessantissimi, tra cui figura anche il notevole Paper Mario: The Origami King. In questa avventura, Mario dovrà vedersela con Re Olly, il sovrano del Regno degli Origami, che ha trovato un modo per avere il controllo sulla volontà del mondo intero. Non contento ha anche avvolto in dei nastri giganti il castello della Principessa Peach, trasportandolo su una montagna distante. Starà a noi fermare i perfidi scopi del malvagio Re Olly!
Ghost of Tsushima
A completare il binomio con Paper Mario: The Origami King troviamo Ghost of Tsushima. Il promettentissimo action game sviluppato da Sucker Punch sembra avere tutte le carte in regola per diventare uno dei titoli più interessanti della stagione estiva, nonché dell’anno intero.
Presentato dagli addetti ai lavori come un “The Witcher ambientato in Giappone”, Ghost of Tsushima racchiude al suo interno l’intento di dare al giocatore un’esperienza che lo avvicini alla cinematografia orientale.
Ambientato nel Giappone del 1274, nel periodo in cui i mongoli presero il controllo dell’isola di Tsushima, il nostro compito sarà quello di infondere speranza nella popolazione rimasta, combattendo nella nostra missione il malvagio Khan.